| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |

 
Comune di Bologna
Direzione Generale
 
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE
 
AUTORIZZAZIONE ALL'ACQUISIZIONE, AL DI FUORI DELLE MODALITA' PREVISTE DALL'ART. 1, COMMA 512, DELLA LEGGE 208/2015 - DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE E PLURIENNALE DELLO STATO (LEGGE DI STABILITA' 2016) ED AI SENSI DELL'ART. 1, COMMA 516, DELLA DETTA LEGGE, DI SERVIZI DI SVILUPPO DEL SOFTWARE DI CASSA PER LA MOSTRA NINO MIGLIORI PER UNA SPESA DI EURO 915,00 IVA INCLUSA.
N. Proposta DD/PRO/2020/9387
N. Repertorio DD/2020/8766
PG.N. 305279/2020
In pubblicazione dal 01/08/2020 al 15/08/2020
 

IL DIRETTORE


Premesso che:

- la legge di stabilità 2016 introduce un preciso obbligo di adesione alle convenzioni Consip o dei soggetti aggregatori per gli acquisti di beni e servizi informatici e di connettività per tutte le pubbliche amministrazioni e, pertanto, anche per i Comuni;

- il legislatore delinea in aspetto operativo che ammette delle deroghe limitatissime rimesse, peraltro, ad un procedimento autorizzativo che chiama in causa la responsabilità dell'organo di vertice amministrativo che, secondo quanto previsto all'art. 47 dello Statuto e all'art. 5 del Regolamento sull'ordinamento generale degli uffici e servizi del Comune di Bologna, è rappresentato dal Direttore Generale pro-tempore;

- i commi interessati da questo nuovo obbligo sono quelli compresi tra il comma 512 ed il comma 516 della legge 208/2015.


- con il comma 516, il legislatore indica chiaramente il procedimento e le situazioni che legittimano una eventuale deroga all'obbligo di aderire alle convenzioni per questo tipo di beni e servizi;

Considerato che:

- in primo luogo, le deroghe legittime sono sostanzialmente di tre tipologie:


a) il bene/servizio necessario alla stazione appaltante non risulta disponibile nelle convenzioni;
b) pur presente, il bene/servizio risulti non idoneo ”al soddisfacimento dello specifico fabbisogno dell'amministrazione”;
c) infine, quale clausola di chiusura l'amministrazione si trova in situazioni “di necessità ed urgenza comunque funzionali ad assicurare la continuità della gestione amministrativa”.

- la sussistenza del dato oggettivo sintetizzato non è però sufficiente in quanto la norma impone che all'acquisto senza adesione alla convenzione si possa procedere solamente in “seguito di apposita autorizzazione motivata dell'organo di vertice amministrativo”;

- gli approvvigionamenti in deroga devono essere comunicati all'ANAC e all'Agid da parte del RUP e la mancata osservanza degli obblighi fissati con i commi predetti “rileva ai fini della responsabilità disciplinare e per danno erariale”;

Considerato, altresì, che:

- per quanto riguarda l'aspetto procedurale - la competenza al rilascio dell'autorizzazione di cui ai summenzionati commi 510 e 516 è propria dell'organo di vertice dell'amministrazione;

- secondo quanto previsto all'art. 47 dello Statuto e all'art. 5 del Regolamento sull'ordinamento generale degli uffici e servizi del Comune di Bologna “l'organo di vertice dell'amministrazione” è il Direttore Generale pro-tempore;

Vista la richiesta presentata in data 24 luglio 2020 dal Direttore del Settore Promozione e Turismo in qualità di RUP congiuntamente al Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche e registrata al P.G. n. 3024614/2020, di autorizzazione ad affidare, ai sensi dell’art. 1, commi 512-516 della legge 208/2015, la realizzazione dei servizi di sviluppo del software di cassa per la mostra Nino Migliori presso la sede dell’ex Chiesa di San Mattia per una spesa di euro 915,00;

Richiamati integralmente i contenuti e le motivazioni oggetto della detta richiesta, che viene posta in allegato quale parte integrante del presente provvedimento, nella quale si evidenzia come:

Premesso che presso la sede dell’ex Chiesa di San Mattia è prevista la mostra dedicata a Nino Migliori;
Nel 2020 ricorre il 40° anniversario della Strage di Ustica che, tra le numerose iniziative, verrà ricordato tramite la mostra Nino Migliori. Stragedia, promossa dal Dipartimento Cultura e Promozione della Città del Comune di Bologna e dall'Associazione Parenti della Strage di Ustica;
L'esposizione, negli spazi dell'Ex Chiesa di San Mattia, è curata dal responsabile Area Arte Moderna e Contemporanea dell'Istituzione Bologna Musei;
L’Istituzione ha affidato a M.I.D.A. Informatica srl il servizio di prenotazione e prevendita on-line per tutte le sue sedi;
Si ritiene necessario procedere all’acquisizione servizi di sviluppo del software di cassa per la mostra di cui sopra affidando il servizio di configurazione iniziale dell’evento, di assistenza ordinaria e straordinaria e l’attivazione della vendita online.

Tenuto conto che, trattandosi di “micro acquisto” di importo entro i 5.000,00 euro, ai sensi dell’art. 1 c. 450 della legge 296/2006 (così come modificato dalla l. n. 145/2018 - legge di bilancio 2019), l'affidamento può avere luogo al di fuori del MEPA;

Considerato che, in ragione della riscontrata efficienza del portale on-line in essere presso le sedi museali dell’Istituzione Bologna Musei e per ottimizzare i tempi di realizzazione ed esigenze di cassa, si ritiene opportuno procedere all'acquisizione dei suddetti servizi, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett, a) del D.lgs. 50/2016, con affidamento diretto alla ditta M.I.D.A. Informatica srl. per un importo di euro 750,00 + IVA per una spesa complessiva di euro 915,00.

Accertato preliminarmente, a cura del richiamato Settore, che per il servizio in oggetto non sono presenti convenzioni quadro dei soggetti aggregatori (Consip o Intercent-ER).

VISTO il già richiamato art. 1 commi 512 e 516 della Legge 208/15 (Legge di stabilità 2016) che prevede che le amministrazioni pubbliche obbligate ad approvvigionarsi attraverso le convenzioni di cui all'articolo 26 della legge n. 488 del 1999 stipulate da Consip S.p.A. possono procedere al di fuori di Consip S.p.A. esclusivamente a seguito di apposita autorizzazione motivata dell'organo di vertice amministrativo qualora il bene o il servizio non sia disponibile o idoneo al soddisfacimento dello specifico fabbisogno dell'amministrazione ovvero in casi di necessità ed urgenza, comunque funzionali ad assicurare la continuità della gestione amministrativa;

VISTI l'art. 47 dello Statuto e l'art. 5 del Regolamento sull'ordinamento generale degli uffici e servizi del Comune di Bologna;

AUTORIZZA


1. per le motivazioni di cui alla richiesta di autorizzazione P.G. n. 302614/2020 predisposta dal Direttore del Settore Promozione e Turismo in qualità di RUP congiuntamente al Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche, posta in allegato quale parte integrante del presente provvedimento, ed ivi integralmente richiamate, l'acquisizione al di fuori delle modalità previste dall'art. 1, comma 512, della Legge 208/2015 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016) ed ai sensi dell'art. 1, comma 516, della detta Legge, l'acquisizione dei servizi di sviluppo del software di cassa per la mostra Nino Migliori presso la sede dell’ex Chiesa di San Mattia per una spesa di euro 915,00;

2. dandosi atto che il Settore competente provvederà ai necessari e conseguenti adempimenti amministrativi e contabili.




determinazione dirigenziale.pdf
RiversamentoCartaceo.pdf
Richiesta autorizzazione DG servizi sviluppo sistema cassa mostra Migliori.pdf


Copia conforme all'originale ricavata automaticamente da applicazioni informatiche interne

| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |