| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |

 
Comune di Bologna
Manutenzione
 
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE
 
APPROVAZIONE IN LINEA TECNICA DEL PROGETTO ESECUTIVO DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELLE OPERE ABUSIVE DEL COMPLESSO EDILIZIO DENOMINATO "LA CAPANNINA" SITO IN BOLOGNA IN VIA SAN VITTORE 29/6 DELL'IMPORTO COMPLESSIVO DI EURO 300.000,00
N. Proposta DD/PRO/2021/307
N. Repertorio DD/2021/357
PG.N. 14989/2021
In pubblicazione dal 14/01/2021 al 28/01/2021
 

IL DIRETTORE


Premesso che

con le licenze n. 15254/65 e 4652/66, rilasciate in via provvisoria in quanto il fabbricato si poneva in contrasto con il PRG del ’58, si autorizzava l’allora proprietario Sig. Nicola Cosentino ad ampliare una struttura esistente nella zona di S. Vittore, definita locale ad uso bar e con le licenze veniva sottoscritta apposita convenzione con la quale la proprietà si impegnava alla demolizione delle opere a semplice richiesta dell’amministrazione;

in seguito, LA CAPANNINA S.A.S di PAOLO PAZZAGLIA & C., divenuta successivamente GIULIA SRL, che risulta essere proprietaria legittima del complesso sopramenzionato, nell’arco degli anni ha eseguito ulteriori interventi di ampliamento del fabbricato e del cambio d’ uso senza le opportune autorizzazioni;

conseguentemente, l’Amministrazione Comunale, annullava le licenze provvisorie e nel contempo emetteva a carico della CAPANNINA S.A.S di PAOLO PAZZAGLIA & C., divenuta successivamente GIULIA SRL, numerose ordinanze di demolizione mai eseguite nei decenni fino ad oggi;

nel corso degli anni si sono susseguite diverse sentenze e provvedimenti sia da parte della Soprintendenza per i Beni Ambientali ed Architettonici che del Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia Romagna ed infine il Consiglio di Stato, non ritenendo fondati i rilievi presentati, con sentenza 727/2016 ha respinto il ricorso proposto dalla GIULIA SRL già CAPANNINA S.A.S di PAOLO PAZZAGLIA & C, sancendo definitivamente la legittimità dell'annullamento dell’autorizzazione paesaggistica rilasciata dall’Amministrazione Comunale;

l’Amministrazione Comunale con provvedimento P.G. n. 396430/2016 del 28/11/2016 prendeva atto della sentenza del Consiglio di Stato sopracitata e concedeva alla proprietà un termine ragionevole di 90 giorni per procedere direttamente alla demolizione delle opere abusive, che i titolari, nonostante le ripetute ordinanze emesse, non ottemperavano alla richiesta;

pertanto, con provvedimento P.G. n. 262715/2017 esecutiva dal 20/07/2017 il settore Servizi per l’Edilizia emetteva ordinanza di rimessione in pristino coattiva da parte dell‘Amministrazione Comunale per opere realizzate in via Via San Vittore 29/2, Bologna, sede dell’edificio di proprietà GIULIA SRL già CAPANNINA S.A.S di PAOLO PAZZAGLIA & C., e più specificatamente di dare corso alle demolizioni richieste e dove non fosse tecnicamente possibile nelle parti interrate dare avvio alla realizzazione di opere che inibiscano l’utilizzo;

il Settore Manutenzione deve ottemperare agli obblighi di Legge per quanto riguarda la sorveglianza del territorio e, di conseguenza, all’ accertamento di eventuali rischi presenti sul territorio cittadino ed alla loro eliminazione e remissione in pristino allo stato originale;

con determina dirigenziale P.G. N.: 56435/2019 esecutiva dal 19/03/2019 si procedeva con l'affidamento dell'incarico di progettazione preliminare definitiva – esecutiva e direzione lavori, coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione per il ripristino, previa demolizione, opere abusive nel complesso edilizio ”La Capannina” sita in via San Vittore, 29/2, Bologna, all'Ing. Valeriano Cumoli (P.Iva 00082841206) per un importo complessivo di euro 47.628,12 di cui euro 37.537,92 per onorario, euro 1.501,52 per oneri previdenziali al 4% ed euro 8.588,68 per oneri fiscali al 22% ai sensi dell' art. 36 co.2 lett a) D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;

Preso atto che

per la natura dell’intervento il progetto risulta soggetto alle norme di cui al D.Lgs 22 gennaio 2004, n. 42 “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio” ed ha ottenuto il Nulla Osta ai sensi dell’Art. 21 c.4. del D.Lgs. 42/2004 smi, avente PROT.4582 del 26/02/2020 da parte della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Bologna e le Province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara come allegato in atti al presente provvedimento;

il progetto e gli elaborati grafici allegati, parte integrante al presente provvedimento, hanno ricevuto l'autorizzazione paesaggistica del Dipartimento Urbanistica, Casa e Ambiente - Settore Servizi per l'Edilizia - U.I. Tutela dei Beni Storici e del Paesaggio ai sensi dell'art. 146 del d.lgs. n. 42 del 22/01/2004 in data 05/05/2020 e parere positivo del Dipartimento Urbanistica, Casa e Ambiente - Settore Servizi per l'Edilizia - U.I. Autorizzazioni Sismiche in data 04/11/2020 entrambi allegati agli atti al presente provvedimento;

in data 10/08/2020 con p.g. 316349/2020 è pervenuto il Nulla Osta da parte del Settore Ambiente e Verde - U.I. Verde e Tutela del Suolo "Comunicazione Inizio Attività di ripristino previa demolizione Opere Abusive in via San Vittore 29/2 - La Capannina";

Rilevato che

a seguito di vari sopralluoghi necessari per la stima dei lavori di demolizione dei fabbricati, delle opere di messa in sicurezza oltre che della bonifica dei terreni interessati e del conseguente trasporto in discarica comprensivo degli oneri relativi di smaltimento, si ritiene opportuno procedere all'approvazione del progetto esecutivo dei lavori di demolizione delle opere abusive del complesso edilizio denominato "La Capannina" sito in Bologna in via San Vittore 29/6;

il quadro economico relativo al progetto di cui trattasi è così ripartito:

A: LAVORI
Lavori 213.335,85
Oneri per la sicurezza 4.000,00
totale A: lavori 217.335,85
B: SOMME A DISPOSIZIONE
Oneri fiscali al 22% 47.813,89
Contributo Autorità di vigilanza LL.PP. 225,00
Fondo incentivante per funzioni tecniche ex art. 113 del d. lgs. 50/2016 4.346,72
Imprevisti 30.278,54
totale B: somme a disposizione 82.664,15
Totale complessivo A+B 300.000,00

Preso inoltre atto che

il Responsabile Unico del Procedimento è individuato nella persona dell'Arch. Manuela Faustini Fustini del Settore Manutenzione;

il Responsabile del Procedimento ha verificato, in data 12/11/2020, in contraddittorio con il progettista Ing. Valeriano Cumoli, il progetto di cui trattasi, redigendone verbale di verifica dal quale risulta che il progetto in questione è conforme alle specifiche disposizioni funzionali, prestazionali, normative e tecniche contenute nello studio di fattibilità, nel documento preliminare alla progettazione, ed ogni livello di progettazione è conforme alle specifiche contenute negli elaborati progettuali dei livelli precedenti;

Dato atto che

con ordinanza p.g. 262715 del 20/07/2017 è stato stabilito che tutte le spese sostenute dall'Amministrazione per la progettazione della demolizione delle opere abusive verranno interamente poste a carico del responsabile dell'abuso;

il progetto esecutivo di cui trattasi è stato redatto nel rispetto delle normative vigenti in materia, comprese quelle relative al superamento delle barriere architettoniche, come da dichiarazione del progettista Ing. Valeriano Cumuli datata 12/11/2020, allegata in atti al presente provvedimento;

della presente determinazione è stata data comunicazione all'Assessore competente;

Visti l'art. 107 del d.lgs. n. 267/2000; l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna; il d.lgs. n. 50/2016;

DETERMINA

1. di approvare in linea tecnica il progetto esecutivo dei lavori di demolizione delle opere abusive del complesso edilizio denominato "La Capannina" sito in Bologna in via San Vittore 29/2 dell'importo complessivo di Euro 300.000,00;

2. di prendere atto dell'attestato di validazione del progetto redatto dall'Arch. Manuela Faustini Fustini in data 12/11/2020;

3. di dare atto che:

- il Responsabile Unico del Procedimento è individuato nella persona dell'Arch. Manuela Faustini Fustini del Settore Manutenzione ai sensi dell'art. 31 del d. lgs. 50/2016;

- tutte le spese sostenute dall'Amministrazione per la progettazione della demolizione delle opere abusive verranno interamente poste a carico del responsabile dell'abuso come previsto nell'ordinanza p.g. 262715 del 20/07/2017;

- il Responsabile Unico del Procedimento potrà apportare agli elaborati di progetto le modifiche/integrazioni che riterrà necessarie in relazione ad errori materiali e per risolvere aspetti di dettaglio.
















determinazione dirigenziale.pdf
E.04.1_TAVOLA STATO DI FATTO.pdf.p7m
E.07_COMPUTO METRICO ESTIMATIVO.pdf.p7m
E.04.4_DOC FOTOGRAFICA.pdf.p7m
E.04.2.I_TAVOLA STATO DI PROGETTO_Rev.01.pdf.p7m
E.02_RELAZIONE GEOLOGICA.pdf.p7m
E.01.I_RELAZIONE GENERALE_Rev01.pdf.p7m
19.287_REL GEOLOGICA_rev01_Integrazione.pdf.p7m
E.05_PIANO DI MANUTENZIONE.pdf.p7m
E.04.3.I_TAVOLA INTERVENTI_Rev01.pdf.p7m
E03.I.2_Relazione strutture_21_10_2020.pdf.p7m
19.287_rel_integrazione ottobre 2020.pdf.p7m
Validazione progetto Capannina.pdf.p7m
E.04.5_TAVOLA FOTOINSERIMENTO.pdf.p7m
E.12_PIANO DELLA SICUREZZA.pdf.p7m
E.03.I_RELAZIONE STRUTTURALE_Rev02.pdf.p7m
E.03.I_Relazione Strutturale_Luglio 2020.pdf.p7m
E.13.FASCICOLO DELL_OPERA.pdf.p7m
E.06_ELENCO PREZZI UNITARI.pdf.p7m
E.04.6_PARTICOLARI COSTRUTTIVI.pdf.p7m
Dichiarazione VINCOLO IDROG.pdf.p7m
CSA_PARTE Agg_covid_CAPANNINA.pdf


Copia conforme all'originale ricavata automaticamente da applicazioni informatiche interne

| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |