| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |

 
Comune di Bologna
Edilizia e Patrimonio
 
DELIBERAZIONE
 
n.90/2017 del 20/04/2017
AUTORIZZAZIONE ALLA SOCIETA' IRNERIO S.R.L. A CEDERE GRATUITAMENTE ALL'ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA IL DIRITTO DI SUPERFICIE COSTITUITO CON ROGITO A MINISTERO DOTT. CARLO VICO REP. N. 104024 DEL 28 GIUGNO 2006, SULL'AREA POSTA IN BOLOGNA, VIA DELLA BEVERARA, ZONA NAVILE C.N.R.
PG.N. 130411/2017
In pubblicazione dal 21/04/2017 al 05/05/2017
 

LA GIUNTA

Premesso che:

- in data 23 luglio 2002 il Comune di Bologna e l’Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa avente ad oggetto lo sviluppo edilizio dell’Ateneo ed i servizi agli studenti con il quale, tra l'altro, l'Amministrazione comunale si Ŕ assunta l'impegno di mettere a disposizione dell'UniversitÓ, attraverso la concessione di un diritto di superficie gratuito di durata novantanovennale, le aree necessarie alla realizzazione di un nuovo insediamento universitario nell'area Navile - CNR, costituito dalle FacoltÓ di Chimica Industriale e Farmacia, dai dipartimenti chimici e di Astronomia, dal Corso di Laurea in Biotecnologie e dall'Osservatorio Astronomico. Tale protocollo Ŕ stato approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione in data 23 settembre 2002, P.G. n. 133498/2002 O.d.G. n. 210;

- in data 25/1/2005, rep. 2121, in attuazione di quanto previsto ai punti 2.2 e 2.13 del suddetto protocollo, Ŕ stato costituito il diritto di superficie sui terreni necessari alla realizzazione di gran parte degli insediamenti universitari della zona Navile-CNR, per una superficie complessiva di mq. 57.799;

Premesso, inoltre, che con delibera di Giunta Progr. n. 321 del 29 novembre 2005, P.G.n. 248549/2005, il Comune di Bologna, in accoglimento alle richieste presentate dall'UniversitÓ con note P.G.N.215556 del 15/10/2004 e P.G.N. 161715 del 14/7/2005, ha costituito il diritto di superficie a favore della Irnerio s.r.l., societÓ strumentale partecipata al 99,089% dall'UniversitÓ stessa, sulle aree di proprietÓ comunale, contraddistinte al CT al foglio 50, con i mappali 34 e 39, aventi una superficie totale di mq 17.815;

Rilevato che:

- con nota P.G.N. 114801/2017 del 29 marzo 2017, l'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna ha inoltrato una nota al Comune di Bologna portante richiesta di manifestazione di volontÓ alla disponibilitÓ delle aree site in Via della Beverara per la realizzazione di insediamenti universitari per i quali, a seguito di pubblicazione in G.U. del 9 febbraio 2017 del D.M. 29/11/2016 n.937, l’UniversitÓ ha l’intendimento di presentare al Ministero dell’Istruzione, UniversitÓ e Ricerca una richiesta di finanziamento per la realizzazione di strutture residenziali universitarie e servizi annessi sulle aree censite al Catasto Terreni al Foglio 50 mappali 34 di mq 16.865 et mappale 39 di mq 950, di proprietÓ del Comune di Bologna sulle quali Ŕ stato costituito il diritto di superficie a favore della societÓ Irnerio s.r.l. con atto a rogito Notaio Dott. Carlo Vico in data 28/6/2006 rep.104024/26516, per la finalitÓ della costruzione di insediamenti universitari. Nell’ambito della riorganizzazione delle attivitÓ relative all’edilizia universitaria e considerate le previsioni di cui al D.Lgs.175/2016, l’UniversitÓ intende infatti realizzare in via diretta gli interventi edilizi su tali aree;

- che l’art.2 c.1 lett. d) del bando per l'assegnazione di finanziamenti per la realizzazione di residenze universitarie, ai sensi del D.M. sopra citato, attuativo della L. n. 338/2000, individua le “UniversitÓ Statali” tra i soggetti che possono concorrere a presentare la richiesta di finanziamento. A tal fine, l’Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna ritiene di poter concorrere con la presentazione di un progetto finalizzato alla realizzazione di alloggi e servizi di supporto alla didattica e alla ricerca e attivitÓ culturali e ricreative sulle aree sopra indicate, coerentemente con gli obiettivi del programma di sviluppo dell’insediamento universitario Navile-Battiferro.

Evidenziato che, l'UniversitÓ di Bologna, per essere ammessa ad avanzare istanza di finanziamento del progetto di nuova edificazione, deve ottenere la piena disponibilitÓ del diritto di superficie sulle aree sopra descritte e, a tale proposito, ha richiesto:

1) l’adozione da parte del Comune di Bologna di un provvedimento che autorizzi la cessione del sopra citato diritto di superficie dalla societÓ Irnerio s.r.l. all'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna;
2) l'espressione di apposito impegno a trasferire all’UniversitÓ di Bologna tale diritto di superficie, mediante approvazione di atto deliberativo in tal senso da parte della societÓ Irnerio s.r.l.
In tale nota l'UniversitÓ ha precisato, inoltre, che l’art. 5 c.1 del D.M. 937/2016, indica quale termine per la presentazione dell’istanza di finanziamento dell’intervento il prossimo 8 maggio 2017, data entro la quale sarÓ necessario per l’Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna, la disponibilitÓ dei suddetti atti deliberativi.

Preso atto che:

- in data 10 aprile 2017, con nota P.G.N. 12874972017, la societÓ Irnerio s.r.l. in accoglimento delle motivazioni descritte dall'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna, nella sopra citata manifestazione d'interesse, con atto di Disposizione prot. n. 151 del 10 aprile 2017, ha deliberato l'impegno alla cessione gratuita in favore dell'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna del diritto di superficie novantanovennale decorrente dal 28 giugno 2006, costituito con atto stipulato a ministero del Dott. Carlo Vico, rep.n. 104024/26516, sulle aree poste in Via della Beverara, Zona Navile - C.N.R, censite al Catasto Terreni al Foglio 50 mappale 34 di 16.865 mq e mappale 39 di mq 950, per complessivi mq 17.815, al fine di consentire all'Alma Mater Studiorum - UniverisitÓ di Bologna, la presentazione di istanza per l'assegnazione di finanziamenti, ai sensi della Legge 14 novembre 2000, n.338 "Disposizioni in materia di alloggi e residenze per universitÓ";

- che la cessione del diritto di superficie all'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna Ŕ subordinata all'acquisizione dell'assenso del Comune di Bologna, quale nudo proprietario delle aree.

Considerato, pertanto, che occorre autorizzare ai sensi e per gli effetti di quanto sopra premesso, la societÓ Irnerio s.r.l. a cedere gratuitamente all'Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna il diritto di superficie costituito sulle aree site in Bologna, Via Della Beverara censite al Catasto terreni al Foglio 50 mappali mappali 34 di mq 16.865 et mappale 39 di mq 950, per la realizzazione di insediamenti universitari.

Rilevata la necessitÓ e l’urgenza del presente provvedimento, stante l'approssimarsi del termine utile per la presentazione dell’istanza di finanziamento dell’intervento, previsto per il prossimo 8 maggio 2017, si ritiene di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267.

Dato atto che la presente deliberazione non comporta riflessi diretti e indiretti sul patrimonio dell'Ente e sulla situazione economico-finanziaria;

Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, cosý come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolaritÓ tecnica espresso dal Responsabile del Settore Edilizia e Patrimonio e della dichiarazione del Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie áche il parere in ordine alla regolaritÓ contabile non Ŕ dovuto trattandosi di mero atto autorizzativo.

Su proposta del Settore Edilizia e Patrimonio, congiuntamente al Dipartimento Cura e QualitÓ del Territorio.

A voti unanimi e palesi

D E L I B E R A


DI AUTORIZZARE, per quanto in premessa, la SocietÓ Irnerio s.r.l. a cedere gratuitamente il diritto di superficie novantanovennale decorrente dal 28 giugno 2006, costituito con atto stipulato a ministero del Dott. Carlo Vico, rep.n. 104024/26516, all’Alma Mater Studiorum - UniversitÓ di Bologna, sulle aree poste in Via della Beverara, Zona Navile - C.N.R, censite al Catasto Terreni al Foglio 50 mappale 34 di 16.865 mq e mappale 39 di mq 950, per complessivi mq 17.815.

Infine, con votazione separata, all'unanimitÓ
D E L I B E R A

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.lgs. 18 agosto 2000, n.267.

La consultazione del testo di questo documento Ú possibile, durante il periodo di affissione, anche presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) , Sportello Presa Visione e Rilascio Atti Amministrativi di p.zza Maggiore, 6
Copia conforme all'originale cartaceo ricavata automaticamente da applicazioni informatiche interne




| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |