| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |

 
Comune di Bologna
Quartiere Borgo Panigale - Reno
 
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI QUARTIERE
 
n.7/2017 del 14/03/2017
APPROVAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LO SVILUPPO/REALIZZAZIONE DI POLITICHE FINALIZZATE ALLA CURA DELLA COMUNITA' E ALLA CURA DEL TERRITORIO - ANNO 2017.
PG.N. 83887/2017
In pubblicazione dal 18/03/2017 al 01/04/2017
 

Il Presidente del Consiglio di Quartiere Borgo Panigale-Reno

propone al Consiglio di Quartiere la seguente deliberazione



IL CONSIGLIO DI QUARTIERE BORGO PANIGALE-RENO

PREMESSO

- che con delibera del Consiglio di Quartiere Borgo Panigale-Reno O.d.g. n. 20 del 6/12/2016, (P.G. n. 397696/2016), immediatamente esecutiva, è stato approvato il Programma Obiettivo del Quartiere per l’esercizio 2017;

- che con deliberazione di Giunta Progr. n. 359/2016 del 22/12/2016 (P.G. n. 413243/2016) I.E. e con deliberazione del Consiglio Comunale O.d.G.n. 364/2016 del 22/12/2016 (P.G.n. 373159/2016) I.E, sono stati approvati, per il triennio 2017 - 2019, rispettivamente il Piano Esecutivo di Gestione del Comune di Bologna e il Documento Unico di Programmazione (DUP) - Sezione Strategica e Sezione Operativa;

- che il Volume 6 del DUP riporta i programmi obiettivo approvati dai singoli Quartieri, sulla base degli indirizzi formulati dalla Giunta. In particolare nel documento di indirizzo vengono illustrate le principali tendenze demografiche che influenzano la domanda potenziale di servizi in campo educativo, scolastico e socio-assistenziale. Viene inoltre delineata l’evoluzione dell’offerta di questi servizi sulla base di linee di indirizzo che fanno riferimento sia agli interventi trasversali e di processo sia agli interventi nei vari ambiti. Vengono infine presentati i dati di bilancio relativi al triennio  2017-2019 sull’ammontare delle risorse attribuite ai Quartieri cittadini per assicurare l’erogazione dei servizi delegati in campo educativo, scolastico e socio-assistenziale; 

PREMESSO ALTRESI'

- che con deliberazione di Giunta Progr. n. 361/2016 del 22/12/2016 (P.G. N. 414925/2016), è stato approvato il Piano Dettagliato degli Obiettivi con il quale vengono individuate in maniera puntuale le attività necessarie per il raggiungimento degli obiettivi assegnati alla responsabilità gestionale dei Capi Dipartimento/Capi Area e Direttori di Settore, di Istituzione e di Quartiere;

- che, nel contempo, è stato dato atto che per quanto attiene ai Quartieri i relativi Programmi-Obiettivo (validati definitivamente con l'approvazione del Documento Unico di Programmazione) contengono gli obiettivi da assegnare ai singoli Direttori di Quartiere per l'anno 2017, ai sensi dell’art. 44 dello Statuto del Comune e dell’art. 35 del Regolamento sul Decentramento;

- che con deliberazione del Consiglio Comunale O.d.G.n. 365/2016 del 22/12/2016 (P.G.n. 374002/2016), I.E. è stato approvato il Bilancio di Previsione del Comune per il triennio 2017-2019;

DATO ATTO


- che Il Consiglio Comunale, nella seduta del 20/07/2015, con deliberazioni O.d.g. n. 235/2015 (P.G. n. 142306/2015) e O.d.g. n. 236/2015 (P.G. n. 142311/2015), esecutive ai sensi di legge, ha approvato la modifica dello Statuto Comunale e la modifica del Regolamento sul decentramento, in cui ha definito l'assetto Istituzionale della Città, attraverso la riforma del decentramento, che ha portato alla suddivisione del territorio comunale in 6 Quartieri, istituendo tra l'altro il Quartiere "Borgo Panigale-Reno";

- che con le modifiche succitate:

    * sono state arricchite le funzioni dei Quartieri nel favorire la cultura della comunità secondo i canoni dell'amministrazione condivisa, con il consolidamento e rafforzamento in particolare del ruolo del Consiglio di Quartiere e del Presidente nelle funzioni di ascolto e di promozione della collaborazione dei cittadini anche attraverso lo svolgimento di funzioni progettuali ed integrative per la cura della comunità e per la cura del territorio, unitamente ad attività di sostegno per creare reti di comunità;

    * al Consiglio è stato, altresì, attribuito il ruolo di favorire la partecipazione ed il concorso dei cittadini al processo della formazione delle decisioni con la introduzione al riferimento all'amministrazione "condivisa" ovvero Quartieri come luoghi capaci di promuovere la prossimità, nella intercettazione dei bisogni e nel dare loro risposta;
- che, nel contempo, viene previsto che le Commissioni di Quartiere funzionino secondo modalità stabilite dal Consiglio di Quartiere;

DATO ATTO ALTRESI'

- che con deliberazione del Consiglio di Quartiere O.d.g. n. 5 del 6/9/2016 (P.G. n. 287958/2016), esecutiva ai sensi di legge, sono state istituite, per il mandato amministrativo 2016-2021, le Commissioni del Quartiere Borgo Panigale-Reno;

- che le Commissioni assolvono il compito di informare i cittadini e svolgono attività di analisi e di approfondimento dei temi di interesse collettivo e del territorio, al fine di promuovere la massima partecipazione della comunità e la raccolta idee e proposte, anche su temi oggetto di trattazione nelle sedute consiliari, come disciplinato dall'art. 11 del Regolamento interno sul funzionamento del Consiglio di Quartiere approvato con deliberazione O.d.g. n. 7 del 24/09/2016;

PRECISATO

- che il Quartiere intende addivenire ad un sistema integrato di Cura della Comunità e di Cura del territorio, con l'obiettivo di promuovere e sostenere attività di collaborazione con l'associazionismo ed il volontariato presente sul territorio, sostenuto anche con risorse pubbliche, da sollecitare a migliori e più attive forme di impegno per il sostegno dei cittadini più fragili, per gli adolescenti e giovani, per la cura del territorio;

- che, nello specifico è stata sviluppata sul territorio la sperimentazione di interventi ed azioni di Community Lab, ovvero un metodo di elaborazione del mutamento sociale, che si concretizza nell’analisi partecipata di contesti locali e di casi concreti dove la risposta ai bisogni della comunità viene fornita in modo partecipativo; che anche per il 2017, come è già avvenuto nell'anno 2015 e 2016, si propone di estendere, consolidare e indirizzare le attività con l'obiettivo di migliorare l'integrazione intergenerazionale e di valorizzare le differenze tra generazioni, generi e genti;

- che sono state, altresì, sviluppate ulteriori forme di collaborazione con privati e associazioni con l'intento di rilevare bisogni e criticità e far crescere la comunità, affiancando ai tradizionali interventi attività condivise con i propri cittadini, privilegiando quelli indirizzati ad adolescenti e giovani;

RILEVATO

- che, come evidenziato nella scheda "5.1. Direzione, amministrazione e organi istituzionali" del Programma Obiettivo per l'anno 2017:

      * appare opportuno dare continuità ai percorsi già avviati, con alcune rimodulazioni di risorse attribuite, in relazione all'effettivo andamento della spesa pregressa. Occorre segnalare che nell'ambito socio culturale l'obiettivo di sollecitare più ampie e articolate offerte dal terzo settore, richiede uno sforzo sinergico di tutti gli attori per la ricerca, la valutazione, la messa in rete, l'attuazione ed il sostegno, anche organizzativo, delle interazioni e delle proposte e comporta qualche attenzione nell'opera di progressiva regolarizzazione e controllo dell'utilizzo degli spazi affidati alle Associazioni. Per garantire comunque il massimo sviluppo della comunità, particolare attenzione va riservata alla formazione, alla comunicazione integrata tra tutte le offerte e opportunità, al sostegno della progettualità condivisa tra i vari ambiti di intervento del Quartiere, nonché alle modalità di rendiconto delle attività svolte nell'ottica della trasparenza;

      * a partire dal 2017 potranno essere reinvestite in progetti ed attività sul territorio del nuovo Quartiere, ulteriori risorse derivanti dalle economie per riduzione dei "costi della politica", in conseguenza del nuovo assetto del decentramento;

      * il Quartiere sosterrà le azioni strategiche delineate dall'Amministrazione nel corso del quinquennio 2016-2021;

PRECISATO

- che sulla "linea di intervento" denominata "Politiche per la Cura della Comunità e la Cura del Territorio" viene previsto per l'anno 2017 un budget di spesa di € 43.000,00, derivante dalle economie per la riduzione dei "costi della politica";

- che con tale budget di spesa si intende proseguire nella sperimentazione di interventi ed azioni di Community Lab e sviluppare ulteriori forme di collaborazione con privati e associazioni con il duplice obiettivo di trovare partners nella rilevazione dei bisogni e delle criticità e di far crescere la comunità affiancando i tradizionali interventi posti in essere con attività condivise con i propri cittadini, con particolare riguardo agli interventi rivolti ad adolescenti e giovani;

RICONOSCIUTA

- l'esigenza e l'importanza di attivare interventi ed azioni che permettano di prendersi cura del territorio e della comunità, grazie anche all'importante contributo di soggetti esterni all'Amministrazione ed il concorso dei cittadini al processo della formazione delle decisioni;

EVIDENZIATO

- quanto sopra esposto allo stato attuale appare opportuno approvare gli ambiti di interventi prioritari sui quali sviluppare le "Politiche per la Cura della Comunità e la Cura del Territorio" del Quartiere Borgo Panigale-Reno, come da elenco Allegato A) alla presente deliberazione, in linea con il programma di mandato e il programma Obiettivo per l'anno 2017;

RILEVATO

- quanto sopra esposto appare opportuno:

      - che anche le Commissioni di Quartiere, con la collaborazione degli Uffici e dei Servizi, promuovano la massima partecipazione della Comunità e la raccolta idee e proposte che possano rientrare negli ambiti di cui all'Allegato A) alla presente deliberazione;

      - che i progetti e le proposte di cura del Territorio e della Comunità, rientranti negli ambiti di cui all'Allegato A) e valutati meritevoli per le finalità che si pongono, siano sostenuti logisticamente e/o materialmente e/o economicamente, fino alla concorrenza massima dell'importo attualmente preventivato di € 43.000,00;

      - che i progetti e le proposte di cura del Territorio e della Comunità potranno essere presentati da soggetti singoli e /o raggruppati. In caso di presentazione da parte di soggetti raggruppati sarà necessario conferire mandato con rappresentanza ad uno di essi, individuato come capogruppo e che curerà i rapporti diretti con il Quartiere;
DATO ATTO

- che, sulla base delle linee di indirizzo di cui alla presente deliberazione, sarà predisposto un avviso pubblico con cui sollecitare la presentazione di progetti e proposte di cura del Territorio e della Comunità;

- che la valutazione dei progetti e delle iniziative sarà effettuata da una Commissione Tecnica, nominata e presieduta dal Direttore del Quartiere e terrà conto dei criteri individuati con la presente deliberazione;

RITENUTO NECESSARIO

- dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, Decreto Legislativo 18.08.2000, n. 267 "Testo Unico Enti Locali", al fine di poter avviare quanto prima i necessari e conseguenti atti e provvedimenti finalizzati a dare esecuzione alla presente deliberazione;

DATO ATTO ALTRESI'

- che ai sensi dell'art. 49 comma 1 del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 (Testo Unico degli Enti Locali) e s.m.i., è stato formalmente acquisito agli atti il parere favorevole espresso dal Direttore responsabile del Quartiere in ordine alla regolarità tecnica del presente atto;

VISTI

- gli artt. 4, 37,38, 42 comma 2 , 44 e 64 dello Statuto del Comune di Bologna ;
- l'art.12 del vigente Regolamento comunale sul Decentramento;
- il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i.;
DELIBERA

per i motivi esposti in premessa, che qui si intendono integralmente richiamati:

A) di approvare gli ambiti di interventi prioritari sui quali sviluppare le "Politiche per la Cura della Comunità e la Cura del Territorio" del Quartiere Borgo Panigale-Reno, come da elenco Allegato A) alla presente deliberazione, da sostenere con un budget complessivo preventivato, per l'anno 2017, in € 43.000,00= derivante dalle economie per riduzione dei "costi della politica", in conseguenza del nuovo assetto del Decentramento;

B) di dare atto:

        * che anche i Coordinatori delle Commissioni di Quartiere, con la collaborazione degli uffici e servizi di Quartiere, si attiveranno per promuovere la massima partecipazione della Comunità affinchè siano raccolte idee e proposte che possano rientrare negli ambiti tematici di cui all'Allegato A) alla presente deliberazione;

        * che sarà predisposto un "avviso pubblico di manifestazione di interesse" con cui sollecitare la presentazione di progetti e proposte di cura del Territorio e della Comunità, da pubblicarsi sul sito Iperbole (sezione avvisi pubblici) e sul sito del Quartiere;

        * che i progetti e le proposte di cui sopra potranno essere presentati da soggetti singoli e /o raggruppati. In caso di presentazione da parte di soggetti raggruppati sarà necessario conferire mandato con rappresentanza ad uno di essi, individuato come capogruppo e che curerà i rapporti diretti con il Quartiere;

        * che la valutazione dei progetti e delle proposte, coerenti con gli ambiti di intervento prioritari di cui all'Allegato A) alla presente deliberazione, sarà effettuata da una Commissione Tecnica nominata e presieduta dal Direttore del Quartiere e terrà conto dei criteri di seguito esplicitati, elencati in ordine di priorità:
          1) rilevanza e valore della proposta, con particolare riferimento alla tipologia/qualità ed alla fattibilità della stessa, nonchè alle modalità di diffusione e coinvolgimento della cittadinanza;
          2) originalità e carattere innovativo della proposta;
          3) proposta con "vocazione" alla sinergia con iniziative di Cura del Territorio e della Comunità promosse e/o sostenute dal Quartiere;
          4) proposta che per le sue caratteristiche si presta ad essere replicata e/o inserita in un percorso di continuità e/o sostenibilità;
          5) proposta che prevede il diretto coinvolgimento di più "soggetti" nella realizzazione della stessa per la creazione e/o lo sviluppo di reti;
        * che saranno escluse le proposte che non avranno ottenuto almeno 50 punti, tenuto conto che il punteggio massimo attribuibile è di 100 punti;

        * che il contributo economico potrà coprire fino al 60% del costo totale previsto per la realizzazione della proposta, fino alla concorrenza massima di € 4,300,00;

        * che, sulla base dei punteggi attribuiti alle singole proposte pervenute e positivamente valutate sarà stilata una graduatoria;

        * che il Quartiere può attivare un confronto con i soggetti selezionati al fine di addivenire ad una programmazione sinergica di attività ed iniziative promosse sul territorio;

        * che tale confronto potrà portare anche al riconoscimento di un contributo economico differente rispetto a quanto indicato nella proposta presentata e/o ad una rimodulazione della stessa;
C) di dare mandato al Direttore di Quartiere di dare avvio alle procedure per la concessione di contributi a sostegno di proposte di Cura del Territorio e della Comunità, tenuto conto delle linee di indirizzo contenute nella presente deliberazione;

D) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, Decreto Legislativo 18.08.2000, n. 267 "Testo Unico Enti Locali", al fine di poter avviare quanto prima i necessari e conseguenti atti e provvedimenti finalizzati a dare esecuzione alla presente deliberazione e ad avviare quanto prima la relativa procedura di selezione.


Copia conforme all'originale cartaceo ricavata automaticamente da applicazioni informatiche interne


Allegato A) ambiti prioritari.pdfAllegato A) ambiti prioritari.pdf

ESITO VOTAZIONE O.d.G. N. 7/2017:
PRESENTI
    15
NON VOTANTI
0
ASTENUTI
3
VOTI FAVOREVOLI
    9
VOTI CONTRARI
3
Totale Consiglieri VOTANTI
12
VOTO
COGNOME E NOME
Denominazione lista di appartenenza
F
Naldi Vincenzo
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Cevinini Giulia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Mignani Marianna
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Soldati Eugenio
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Manfredini Silvia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Panico Francesco
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Guizzardi Nadia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Zamagni Alice
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Meliconi Massimo
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
A
Billi Andrea
Movimento 5 Stelle
A
Spisni Alberto
Movimento 5 Stelle
A
Cavalieri Stefano
Movimento 5 Stelle
C
Franceschini Alessandro
Insieme Bologna Città Metropolitana
C
Spettoli Andrea
Insieme Bologna Città Metropolitana
C
Tunno Rizzi Federico
Centro Destra per Borgo Panigale-Reno
Legenda: F = Favorevoli - C = Contrari - A = Astenuti - N = Non votanti
OdG. n. 7/2017 APPROVATO

ESITO VOTAZIONE IMMEDIATA ESEGUIBILITA' O.d.G. N. 7/2017:

PRESENTI
    15
NON VOTANTI
0
ASTENUTI
3
VOTI FAVOREVOLI
    9
VOTI CONTRARI
3
Totale Consiglieri VOTANTI
12
VOTO
COGNOME E NOME
Denominazione lista di appartenenza
F
Naldi Vincenzo
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Cevinini Giulia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Mignani Marianna
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Soldati Eugenio
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Manfredini Silvia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Panico Francesco
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Guizzardi Nadia
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Zamagni Alice
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
F
Meliconi Massimo
Centro Sinistra Borgo Panigale-Reno – Merola Sindaco
A
Billi Andrea
Movimento 5 Stelle
A
Spisni Alberto
Movimento 5 Stelle
A
Cavalieri Stefano
Movimento 5 Stelle
C
Franceschini Alessandro
Insieme Bologna Città Metropolitana
C
Spettoli Andrea
Insieme Bologna Città Metropolitana
C
Tunno Rizzi Federico
Centro Destra per Borgo Panigale-Reno
Legenda: F = Favorevoli - C = Contrari - A = Astenuti - N = Non votanti
IMMEDIATA ESEGUIBILITA' OdG. n. 7/2017 APPROVATA


| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |