| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |

 
Comune di Bologna
Dipartimento Lavori Pubblici Mobilità e Patrimonio
 
DELIBERAZIONE
 
APPROVAZIONE DEGLI SCHEMI DI CONVENZIONE FRA LA CITTA' METROPOLITANA DI BOLOGNA E IL COMUNE DI BOLOGNA PER L'ATTUAZIONE DI 3 INTERVENTI - "PROGETTAZIONE LINEA TRAM FICO- STAZIONE CENTRALE- OSPEDALE MAGGIORE" "RIQUALIFICAZIONE PALADOZZA" "RIQUALIFICAZIONE AREA TEATRO COMUNALE" - DI CUI AL PIANO OPERATIVO ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 75/2017 DEL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA (CIPE) - FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE (FSC) 2014 - 2020.
PG.N. 370885/2018
In pubblicazione dal 13/09/2018 al 27/09/2018
 

La Giunta

Premesso che


    il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), insieme ai Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE), rappresenta lo strumento finanziario principale attraverso il quale vengono attuate le politiche per lo sviluppo, per la coesione economica, sociale e territoriale e la rimozione degli squilibri economici e sociali in attuazione dell'art. 119, comma 5, della Costituzione italiana e dell'art. 174 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea;

    l’art. 1, comma 6, della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di Stabilità 2014) ha individuato le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per il periodo di programmazione 2014-2020 complessivamente pari a 54.810 milioni di euro, di cui 43.848 milioni di euro iscritti in bilancio;

    l’art. 1, comma 703, della Legge n. 190 del 23 dicembre 2014 (Legge di Stabilità 2015) ha dettato ulteriori disposizioni per l'impiego delle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) assegnate per il periodo di programmazione 2014-2020;

    con DPCM del 25 febbraio 2016, è stata istituita la Cabina di Regia per la Programmazione 2014-2020 del FSC, di cui all’art. 1, comma 703, lettera c) della Legge n. 190/2014, che costituisce la sede di confronto tra lo Stato, le Regioni, le Province autonome e le Città metropolitane e assicura il raccordo politico, strategico e funzionale per facilitare un'efficace integrazione tra gli investimenti promossi, imprimere l'accelerazione e garantirne una più stretta correlazione con le politiche governative per la coesione territoriale;

    con delibera n. 25 del 10 agosto 2016, il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha individuato le aree tematiche nazionali e i relativi obiettivi strategici su cui impiegare la dotazione finanziaria del FSC e allo stesso tempo ha definito regole di funzionamento e di utilizzo delle risorse del Fondo;

    con circolare n. 1 del 13 maggio 2017, in adempimento alla delibera CIPE n. 25 del 10 agosto 2016, il Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno ha indicato alcune precisazioni in tema di governance,modifiche e riprogrammazioni di risorse, revoche, disposizioni finanziarie dei Piani operativi/Piani stralcio e Patti per lo sviluppo del Fondo FSC;

    in data 16 settembre 2017 è stato sottoscritto l’Accordo di Programma “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della regione Emilia-Romagna” tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Città Metropolitana di Bologna, per un valore complessivo di 162 milioni di euro a carico delle risorse FSC 2014-2020. Di questi, 107 milioni di euro sono a favore della Città metropolitana di Bologna e 55 milioni di euro a favore della Regione Emilia-Romagna per l’attuazione di interventi, in particolare per le aree tematiche di infrastrutture, ambiente, edilizia scolastica e universitaria, cultura;

    l’art. 5 dell’Accordo di Programma individua quali referenti per il Governo, l’Autorità Politica per la Coesione, per la Regione Emilia-Romagna, il Presidente della Regione e per la Città metropolitana di Bologna, il Sindaco metropolitano;


Constatato che

    con delibera n. 75 del 7 agosto 2017 pubblicata in G.U. n. 17 del 22/01/2018, il CIPE ha approvato il “Piano Operativo Territoriale FSC 2014-2020 della Città metropolitana di Bologna”, assegnandole risorse pari a 107 milioni di euro per l’attuazione di interventi strategici afferenti alle aree tematiche: infrastrutture, ambiente e turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali;

    la Città metropolitana di Bologna, per l’attuazione degli interventi inseriti nell’Accordo di Programma del 16/09/2017 può avvalersi dei propri Enti e di Società in house, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa europea e nazionale in materia;

    le risorse assegnate con tale delibera consentono l’avvio delle attività necessarie all’attuazione degli interventi e delle azioni finanziate, così come previsto alla lettera i) comma 703 art. 1 L. n. 190/2014;

    le modalità attuative e di controllo e monitoraggio del Piano Operativo saranno svolte in accordo con le prescrizioni e adempimenti disposti dalla delibera CIPE n. 25/2016 secondo le indicazioni interpretative della circolare n. 1/2017 del Ministero per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno;

    in data 13 aprile 2018, si è insediato il Comitato di Indirizzo e Controllo per la gestione dell’Accordo di Programma (come previsto dall’art. 5 comma 2 dell’Accordo) costituito da: un referente per il Dipartimento per le Politiche di Coesione; un referente per il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica; un referente per l’Agenzia per la Coesione Territoriale, nonché Presidente del Comitato; un referente per la RER; un referente per la Città metropolitana di Bologna;


Dato atto che

    detto Piano Operativo Territoriale FSC 2014-2020 della Citta’ Metropolitana individua il Comune di Bologna quale soggetto attuatore di interventi collocati in diverse aree tematiche del piano stesso, ed in particolare:
              1. Area Infrastrutture: Progettazione della linea del tram Fico - Stazione Bologna Centrale - Ospedale Maggiore (finanziamento FSC 4.000.000 euro)

              2. Area Infrastrutture: Ampliamento dell’offerta di edilizia residenziale sociale (finanziamento FSC 28.000.000 euro)

              3. Area Infrastrutture: Consolidamento strutturale e riqualificazione Paladozza (finanziamento FSC 2.000.000 euro)

              4. Area Turismo, Cultura e Valorizzazione risorse naturali: Riqualificazione dell’area Teatro Comunale (finanziamento FSC 3.000.000 euro).

Atteso che

con delibera di Giunta comunale del 19.03.2018, progr. n. 56/2018, P.G. n. 65574/2018, il Comune di Bologna ha approvato lo schema di rete portante del trasporto pubblico metropolitano e gli indirizzi per l'avvio della progettazione della prima linea tranviaria di Bologna;

Ritenuto pertanto necessario


procedere alla definizione di convenzioni operative tra Città Metropolitana di Bologna e Comune di Bologna per definire responsabilità ed obblighi reciproci, erogazione dei finanziamenti e monitoraggi periodici in relazione agli interventi di "Progettazione della linea del tram Fico - Stazione Bologna Centrale – Ospedale Maggiore", " Consolidamento strutturale e riqualificazione Paladozza", “Riqualificazione dell'area Teatro Comunale”;

approvare i relativi schemi di accordo parte integrante della presente deliberazione;

Dato atto che non è ancora compiutamente definito lo schema di convenzione per il progetto 2 " ampliamento dell'offerta di edilizia residenziale sociale" , che vede il cofinanziamento con risorse comunali, pertanto si procederà successivamente ad approvarne la stipula ;

Verificato che la Città Metropolitana ha già provveduto alla predetta approvazione con atto del Sindaco Metropolitano n. 112 del 30 maggio 2018 e che per la stessa alla sottoscrizione della convenzione provvederà il Sindaco Metropolitano o suo delegato;

Dato atto inoltre che

il contenuto del presente atto comporta, quindi, riflessi diretti e indiretti sulla situazione economico - finanziaria e sul patrimonio dell'ente e che tali riflessi sono già stati valutati nel bilancio 2018-2020;

Visto l'art. 48 del D.lgs n. 267/2000 e l'art. 15 della L. n. 241/1990;

Preso atto, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D. Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L n. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dai Responsabili di Dipartimento Lavori Pubblici, Mobilità e Patrimonio , settore Edilizia e Patrimonio e settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, e del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie;

Su proposta del Dipartimento Lavori Pubblici, Mobilità e Patrimonio congiuntamente ai settori Edilizia e Patrimonio e Mobilità Sostenibile e Infrastrutture ;

A voti unanimi e palesi;

DELIBERA


1) DI APPROVARE gli schemi di accordo, allegati in parte integrante alla presente deliberazione, per l'attuazione degli interventi di cui al piano operativo della delibera CIPE n. 75/2017 relativi a :
"Progettazione della linea del tram Fico - Stazione Bologna Centrale – Ospedale Maggiore",
"Ammodernamento e riqualificazione impianti sportivi. Consolidamento strutturale e riqualificazione Paladozza",
“Riqualificazione dell'area Teatro Comunale”;

2) DI DARE ATTO che si tratta di Accordi attuativi dell'Accordo di Programma “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della regione Emilia-Romagna” sottoscritto in data 16 settembre 2017 tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Città Metropolitana di Bologna;

3) DI DARE ATTO che alla sottoscrizione degli accordi provvederà il Sindaco o suo delegato, autorizzato ad apporre al testo le modifiche non sostanziali che si renderanno necessarie ;

4) DI DARE MANDATO ai direttori dei Settori competenti per materia di adottare i provvedimenti e porre in essere tutte le azioni necessarie ed opportune a garantire l'attuazione degli Accordi nei termini convenuti ;

5) DI DARE ATTO che con successivo provvedimento si procederà ad approvare lo schema di accordo per l'attuazione dell'ulteriore intervento" Ampliamento dell’offerta di edilizia residenziale sociale" previsto dal piano operativo di cui alla delibera CIPE n. 75/2017 ;

Infine, con votazione separata, all'unanimità
DELIBERA

di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000.

La consultazione del testo di questo documento é possibile, durante il periodo di affissione, anche presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) , Sportello Presa Visione e Rilascio Atti Amministrativi di p.zza Maggiore, 6
Copia conforme all'originale ricavata automaticamente da applicazioni informatiche interne

delibera di giunta.pdf
CONVENZIONE tra CM e Bologna_TRAM_CoBO.pdf
CONVENZIONE tra CM e Bologna_Paladozza.pdf
CONVENZIONE tra CM e Bologna_Teatro.pdf



| home | contatti |  chi siamo |  dove e quando |